Cas.Sa.Colf è un ente che offre prestazioni sanitarie integrative per lavoratori domestici. Beneficiari sono le colf, badanti e baby sitter, così come tutte le altre figure contemplate nel Ccnl di riferimento del lavoro domestico, per cui vengono regolarmente versati i contributi Inps e di assistenza contrattuale (codice F2). Possono beneficiare delle prestazioni Cas.Sa.Colf  anche i datori di lavoro, soprattutto quelli che vengono improvvisamente a trovarsi nella condizione di non autosufficienza.

 

L’iscrizione a Cas.Sa.Colf è obbligatoria

L’Art. 53 del Ccnl obbliga i datori ed i lavoratori all’iscrizione a Cas.Sa.Colf e al relativo pagamento della quota dei contributi di assistenza contrattuale. Il mancato pagamento preclude l’accesso alle prestazioni.

 

Come effettuare il versamento dei contributi

Il versamento deve essere fatto dal datore di lavoro con le stesse modalità e tempi della scadenza dei contributi previdenziali: devono quindi essere versati insieme ai contributi INPS. Farlo è semplice: nel PagoPa dovrà essere inserito il codice F2 nella casella C.ORG. mentre nel campo CONTR. ORG. il contributo orario di € 0.06 moltiplicato per ogni ora lavorata (di cui €. 0,02 a carico del lavoratore e €. 0,04 a carico del datore di lavoro). Esempio: prendiamo il caso che nel trimestre siano state lavorate 95 ore, l’importo dei contributi CAS.SA.COLF da inserire sarà pari a € 5.70 (95 ore moltiplicato per € 0.06). Attenzione per inserire il contributo di assistenza contrattuale il datore di lavoro dovrà riprodurre un nuovo PagoPa tramite il sito dell’INPS.

 

I requisiti per avere diritto alle prestazioni Cas.Sa.Colf

Il requisito principale per accedere alle prestazioni è quello della regolarità contributiva che cambia a seconda del tipo di prestazione. Per quelle ordinarie dirette ai lavoratori o ai datori serve il versamento con continuità dei 4 trimestri precedenti o comprensivo del trimestre durante il quale si è verificato l’evento, per un importo complessivo non inferiore a € 25.00. In aggiunta solo per il contributo per la non autosufficienza riservato ai datori è necessario al momento della prima iscrizione alla cassa di essere under 67 e non avere pregressa condizione di non autosufficienza. Per favorire l’accesso alle prestazioni per le indennità Covid-19 la Cas.Sa.Colf richiede solo il versamento di almeno 2 trimestri per un totale non inferiore ad 8 euro.

 

Le principali prestazioni Cas.Sa.Colf per i lavoratori domestici

Prestazioni erogate in maniera diretta dalla Cas.Sa.Colf

  • RICOVERO, CONVALESCENZA E TICKET SANITARI
    Diaria giornaliera di € 30,00 in caso di ricovero ospedaliero per massimo annuo di 30 giorni, anche in caso di ricovero in day-hospital e di OBI, ma non di pronto soccorso.
    Diaria giornaliera di € 30,00 per massimo annuo di 30 giorni per il periodo di convalescenza determinata dal ricovero avvenuto, certificata dal medico curante o prevista nella cartella clinica di dimissione ospedaliera.
    Rimborso dei ticket sanitari fino ad un massimo annuo di € 500,00. Escluse le visite generiche, esami di laboratorio, analisi ematiche e farmaci.
  • FORME ONCOLOGICHE
    Diaria giornaliera di € 30,00 in caso di ricovero ospedaliero per un massimo annuo di 60 giorni, tale indennità è corrisposta anche in caso di ricovero in forma di day-hospital e in caso di OBI ma non di pronto soccorso.
    Diaria giornaliera di € 30,00 per un massimo annuo di 60 giorni per il periodo di convalescenza determinata dal ricovero avvenuto, certificata dal medico curante o prevista nella cartella clinica di dimissione ospedaliera.
    Rimborso di € 1.000,00 per persona e per anno civile, per i ticket sanitari effettuati presso strutture del Servizio Sanitario Nazionale o da esso accreditate. Sono escluse le visite generiche, esami di laboratorio, analisi ematiche e farmaci.
  • CONTRIBUTO MATERNITA’
    In caso di nascita di un figlio erogazione di un contributo alle lavoratrici iscritte nel limite massimo annuo di € 500,00 per neonato.
  • SPESE PERIODO GRAVIDANZA
    Rimborso delle spese sanitarie sostenute dalle lavoratrici iscritte in stato di gravidanza per l’intero periodo riconosciuto nel limite massimo annuo di € 2.000,00 ad esclusione dei farmaci.
  • NEONATI FIGLI DI LAVORATORI ISCRITTI
    Rimborso delle spese per interventi chirurgici effettuati nel primo anno di vita, nonché la retta di vitto e di pernottamento dell’accompagnatore per il periodo del ricovero. La disponibilità annua per la presente garanzia è di € 5.000,00 per neonato.
  • PROTESI ORTOPEDICHE ED AUSILI MEDICI ORTOPEDICI
    Rimborso del materiale riabilitativo e degli ausili medici ortopedici acquistati o noleggiati dal lavoratore a seguito di prescrizione medica, per un valore economico di € 1.000,00 per anno, applicando una franchigia del 20% sul totale importo di ogni fattura presentata.
  • TRATTAMENTI FISIOTERAPICI
    Rimborso per le spese per i trattamenti fisioterapici a seguito di infortunio certificato dal pronto soccorso o a seguito di patologie particolari, le cure termali sempre con apposita prescrizione del medico nella misura di € 500,00 annui per iscritto applicando una franchigia del 15% sul totale importo di ogni fattura presentata.
  • INDENNITA’ GRANDI INTERVENTI IN STRUTTURE PUBBLICHE
    Nei casi di grandi interventi chirurgici o di gravi eventi morbosi, nelle strutture pubbliche o convenzionate con il pubblico, la Cas.Sa.Colf attiva una garanzia indennitaria di € 1.000,00 per un solo intervento all’anno che va a coprire le spese complementari dell’iscritto.
  • CONTRIBUTO ONERI FUNERARI
    In caso di decesso del lavoratore iscritto, erogazione di un contributo che va a coprire gli oneri funerari o le spese per il rimpatrio della salma nella Nazione di origine. Il contributo spetta agli eredi diretti del lavoratore iscritto. La disponibilità per la presente garanzia è di € 1.000,00.
  • PRESTAZIONI PSICOLOGICHE E PSICOTERAPEUTICHE
    Per i lavoratori conviventi che si rivolgono a uno psicologo o a uno psicoterapeuta regolarmente iscritti all’albo erogazione di un contributo nel limite massimo di € 400,00 per persona e per anno civile. Per la richiesta è necessario inoltrare le fatture comprovanti le sedute di terapia effettuate.

Prestazioni erogate da UniSalute

  • PRESTAZIONI DI IMPLANTOLOGIA
    Pagamento delle prestazioni per impianti osteointegrati e le relative corone fisse. La copertura opera nel caso di applicazione di un numero di 1, 2, 3 o più impianti, previsti nel medesimo piano di cura. La presente garanzia è prestata esclusivamente nel caso in cui l’Iscritto si avvalga di strutture sanitarie e personale convenzionato. La disponibilità annua è di:
    € 2.100.00 nel caso di applicazione di tre o più impianti;
    € 1.200.00 nel caso di applicazione di due impianti;
    € 600,00 nel caso di applicazione di un impianto.
  • ALTA SPECIALIZZAZIONE
    in caso di malattia od infortunio avvenuto durante l’operatività del contratto, effettuate in strutture sanitarie convenzionate ed effettuate da medici convenzionati, UniSalute provvede al pagamento diretto ed integrale alla struttura sanitaria convenzionata, in presenza di una prescrizione medica contenente il quesito diagnostico o la patologia che ha reso necessaria la prestazione per un massimale annuo assicurato di € 1.000,00 per persona.
  • VISITE SPECIALISTICHE
    Pagamento delle visite specialistiche con esclusione delle visite odontoiatriche e ortodontiche nelle strutture sanitarie convenzionate con UniSalute Le spese vengono liquidate direttamente da UniSalute senza alcun esborso da parte degli iscritti. Numero massimo di visite annuo 7 per persona.
  • PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE PARTICOLARI
    Pagamento di una visita odontoiatrica di controllo e di un’ablazione del tartaro una volta l’anno in strutture sanitarie convenzionate con UniSalute. Se il medico riscontra la necessità di effettuare una seconda seduta di igiene nel corso dello stesso anno, UniSalute provvederà ad autorizzare e liquidare la stessa nei limiti sopra indicati.
  • TARIFFE AGEVOLATE
    Se una prestazione non è in copertura perché non prevista dal Piano sanitario o per esaurimento della somma massima a disposizione o perché inferiore alla somma a carico dell’iscritto, il piano sanitario prevede la possibilità di usufruire delle tariffe agevolate UniSalute con risparmio rispetto al tariffario normalmente previsto.
  • SERVIZI DI CONSULENZA
    Servizi di consulenza telefonica: pareri medici, prenotazione di prestazioni sanitarie nelle strutture convenzionate ed informazioni sanitarie,forniti dalla Centrale Operativa UniSalute telefonando al numero verde 800 00 96 38 dedicato dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30

 

Le principali prestazioni Cas.Sa.Colf per i datori di lavoro domestico

Prestazioni erogate in maniera diretta dalla Cas.Sa.Colf

  • RIMBORSO SPESE PER COSTO ASSISTENTE FAMILIARE IN CASO DI NON AUTOSUFFICIENZA PERMANENTE DEL DATORE DI LAVORO
    Rimborso di 300,00 € al mese per un massimo di 12 mesi consecutivi per le spese documentate ed effettivamente sostenute per il sostegno del costo dell’assistente familiare. Tra i requisiti necessari per accedere alla prestazione quello dell’età anagrafica del datore, che al momento dell’iscrizione non deve aver compiuto 67 anni. Per ottenere il contributo il datore di lavoro domestico già iscritto deve vantare almeno 4 trimestri di contribuzione continuativa antecedenti alla presentazione della domanda.
  • RIMBORSO SPESE PER COSTO ASSISTENTE FAMILIARE IN CASO DI MATERNITÀ DELLA LAVORATRICE
    Rimborso di 300,00 € annui per il lavoratore assunto in sostituzione della dipendente in maternità.
  • R.C.O. per rivalsa INAIL, su infortuni del dipendente
    Rimborso delle spese sostenute da parte del datore di lavoro, per il risarcimento a suo carico, nella misura di € 25.000,00 per ciascun evento e per anno civile.
  • R.C.T.
    La copertura si prefigge di tenere indenne il datore di lavoro, di quanto sia tenuto a pagare a titolo di risarcimento quale civilmente responsabile ai sensi di legge (art. 2049 del Codice Civile) per danni, alla persona o alle cose, involontariamente cagionati a terzi da parte del proprio dipendente domestico durante lo svolgimento delle funzioni lavorative e durante l’orario di lavoro. Rimborso delle spese sostenute per un massimale annuo di € 25.000,00 nei seguenti limiti: € 5.000,00 annui per danni a cose e € 20.000,00 annui per danni alla persona.

 

Il pacchetto covid di Cas.Sa.Colf: cosa è e come funziona

La CAS.SA.COLF, con l’accordo di tutte le Parti Sociali, al fine di aiutare i suoi iscritti a fronteggiare l’emergenza sanitaria COVID-19 ha inserito le seguenti nuove prestazioni:

A favore dei dipendenti positivi al COVID-19

  • Diaria giornaliera di € 100,00 in caso di ricovero ospedaliero per un massimo annuo di 50 giorni oltre alla corresponsione di un’indennità forfettaria di € 1.000,00; soltanto nel caso in cui durante il Ricovero sia stato necessario il ricorso alla Terapia Intensiva la corresponsione dell’indennità forfettaria sarà di € 2.000,00.
  • Diaria giornaliera di € 30,00 in caso di isolamento domiciliare, per un massimo annuo di 10 giorni.
  • Diaria giornaliera di € 40,00 per i lavoratori che abbiano almeno un figlio minorenne anagraficamente convivente, risultante dallo stato di famiglia, per un massimo annuo di 14 giorni.
  • Rimborso per l’acquisto dei materiali sanitari utilizzati per il periodo di cura domiciliare (farmaci, bombole di ossigeno e saturimetro), a seguito di presentazione di apposita documentazione comprovante l’acquisto del materiale e la prescrizione del medico curante nel limite massimo di € 200,00.
  • Rimborso delle visite domiciliari o extradomiciliari da parte di personale medico o infermieristico per interventi resi necessari per contrastare l’epidemia, nel limite massimo di € 100,00 annui.

A favore dei dipendenti sospetti COVID-19

  • Diaria giornaliera di € 40,00 per un massimo annuo di 14 giorni per un periodo di quarantena con sorveglianza attiva o in permanenza domiciliare.

 

Prestazioni di genitorialità

Rimborso fino a € 200,00 una tantum per:

  1. Le spese sostenute per finalità di istruzione, scolastica o per servizi di baby sitting, per figli a carico o conviventi, fino al compimento del quinto anno di età, iscritti all’asilo o alla scuola dell’infanzia, o ospitati da centri diurni a carattere assistenziale;
  2. le spese sostenute per l’assistenza domiciliare ai figli a carico o conviventi, che siano in condizione di non autosufficienza, fino al compimento del diciottesimo anno di età;
  3. per bonus spesa, e cioè, fornitura di prodotti alimentari ovvero rimborso delle spese sostenute per le necessità di alimentare i figli fino al compimento del diciottesimo anno di età a carico o conviventi.

Al fine di favorire l’accesso alle suddette prestazioni, in deroga al regolamento ad oggi in essere, basterà la presentazione di almeno 2 trimestri di contribuzione, la cui somma non deve essere inferiore ad € 8,00.

 

Come si presenta la richiesta di prestazioni

La domanda si presenta direttamente alla Cas.Sa.Colf compilando una modulistica ad hoc disponibile sul sito www.cassacolf.it, www.assindatcolf.it ed inviandola a mezzo mail a pratiche@cassacolf.it per le prestazioni spettanti ai lavoratori, pratichedatori@cassacolf.it per le prestazioni spettanti al datore di lavoro; nel caso si tratti del pacchetto Covid a pratichecovid@cassacolf.it

 

Domande/Risposte

  • È possibile recuperare trimestri non pagati?
    Si, nel massimo di due ma solo nel caso in cui sia stato versato almeno il trimestre precedente a quello/i da recuperare.
  • Le prestazioni Covid e quelle ordinarie per i lavoratori possono essere chieste anche per i domestici soggetti a sanatoria che ancora non hanno il permesso di soggiorno?
    In entrambi i casi il requisito principale per accedere alle prestazioni è l’avvenuta dichiarazione dell’attività lavorativa domestica presso l’Inps ed il relativo versamento dei contributi previdenziali e assistenziali (F2) anche qualora non sia stato ancora materialmente concluso l’iter di regolarizzazione dello status giuridico.