Da lunedì 1 giugno è possibile presentare istanza per far emergere dall’irregolarità i rapporti di lavoro domestico e per ottenere il rilascio di permessi di soggiorno temporanei per i cittadini extracomunitari che non abbiano i documenti in regola. Escluso il click day: le domande potranno essere avanzate fino al 15 luglio 2020. Il 27 maggio è stato pubblicato il Decreto Interministeriale contenente le indicazioni tecniche e le modalità operative per l’avvio delle istanze per datori di lavoro e lavoratori.
Previste 3 differenti procedure che coinvolgono altrettanti Uffici a cui rivolgersi:
Inps per la regolarizzazione dei rapporti di lavoro con cittadini italiani ed appartenenti all’Unione Europea. Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica collegandosi al portale dell’Inps. Assindatcolf offre assistenza specifica.
Sportello unico per l’immigrazione per gli extra comunitari con i documenti in regola. Assindatcolf offre assistenza specifica.
Questura per i cittadini extra Ue che vogliono richiedere un permesso temporaneo quando in possesso di un documento non più valido (scaduto, non rinnovato o convertito in altro titolo di soggiorno dal 31 ottobre 2019).