Il caro-energia è un problema che riguarda tutti noi. Sapere come risparmiare sulle bollette permette non solo di spendere meno per le proprie utenze, ma anche di ridurre l’impatto ambientale.

Vediamo insieme qualche accorgimento che possiamo applicare tutti nell’immediato.

6 consigli per risparmiare sulla bolletta della luce

  • Se possiedi elettrodomestici dotati di modalità Eco, selezionarla è già un primo passo per risparmiare energia. Lo scopo di questa funzione è proprio quello di diminuire il consumo di elettricità necessaria per il loro funzionamento.
  • È importantissimo inoltre caricare a sufficienza la lavastoviglie o la lavatrice, ma fai comunque attenzione a non esagerare: quando sono troppo piene, la pulizia difficilmente può essere ottimale. Il rischio è quello di dover lavare di nuovo tutto. Occhio anche alla temperatura: più è bassa, maggiore sarà il risparmio di energia.
  • Per risparmiare ulteriormente sulla bolletta, controlla il contratto di fornitura dell’energia elettrica: troverai indicate le fasce orarie e i giorni della settimana in cui i costi sono più bassi. Pertanto, è preferibile scegliere quei momenti per utilizzare gli elettrodomestici, soprattutto più esigenti in termini di elettricità.
  • Le multiprese sono utilissime per gestire meglio il dispendio energetico di elettrodomestici quali tv, lettori dvd o blu-ray o computer. Soprattutto se dotate di interruttore in maniera da poter spegnere i vari dispositivi evitando di lasciarli in standby (una modalità che comunque consuma corrente).
  • Le lampadine led vincono a mani basse il confronto con quelle classiche a incandescenza: a parità di luminosità, infatti, riscaldano meno, durano di più e consumano meno! In ogni caso, accendi le luci solo se ne hai davvero bisogno.
  • Le moderne soluzioni di domotica possono aiutare tantissimo a spegnere le luci in automatico quando nelle stanze non sono presenti persone. Per questo scopo ovviamente sarebbe sufficiente anche la presenza di sensori a infrarossi che possono essere facilmente inseriti nelle prese tradizionali.

una lavatrice

5 consigli per risparmiare sulla bolletta del gas

  • Nel caso in cui la tua casa sia dotata di riscaldamento autonomo, e qualora non l’avessi già, installa una centralina di regolazione della temperatura per il tuo impianto. È molto utile anche per evitare sbalzi di potenza, oltre che per tenere sotto controllo i consumi – specialmente se è possibile programmare accensioni e spegnimenti.
  • Verifica sempre in quale delle zone indicate dal Decreto MiTE si trova il tuo comune: potresti non avere limiti massimi di accensione giornaliera oppure potresti essere costretto a non superare le cinque ore al giorno.
  • Non sottovalutare comunque l’importanza delle persiane o delle serrande avvolgibili: se abbassate al tramonto, aiutano a mantenere la casa calda anche nelle ore notturne. Esattamente l’opposto di quello che conviene fare durante l’estate, per difendersi dal sole e dall’afa durante il giorno.
  • Puoi risparmiare sulla bolletta del gas anche solo scegliendo con attenzione come cuocere i cibi. Usa la pentola a pressione per le lunghe cotture, utilizza i coperchi e scegli sempre il fornello più adatto. Ricorda inoltre che una volta che l’acqua bolle e butti la pasta, puoi spegnere il gas!

    Può sembrare incredibile, ma lo spiega molto bene in questo video lo scienziato Dario Bressanini. Provare per credere.
  • Non sottovalutare l’importanza delle persiane o delle serrande avvolgibili: se tenute abbassate durante il giorno, aiutano a mantenere la casa fresca anche nelle ore più afose. Esattamente l’opposto di quello che conviene fare durante l’inverno, per mantenere gli ambienti caldi anche la notte.
  • Presta attenzione a quanta acqua calda ti occorre davvero durante la giornata e cerca sempre di preferire la doccia al bagno – per fare un confronto: in media per fare il bagno occorrono 120-160 litri d’acqua; per una doccia di cinque minuti, ne bastano 75-90. Meno acqua da scaldare, maggiore il risparmio sulla bolletta idrica e del gas!

Altri consigli per diminuire il tuo impatto ambientale

Se vuoi scoprire altri consigli per ridurre i costi e risparmiare sulle bollette o approfondire gli argomenti che abbiamo trattato, scarica il Manuale d’uso dell’energia in casa Verde – Consigli per il risparmio energetico senza affrontare spese e il Manuale d’uso dell’energia in casa Blu – Consigli per il risparmio energetico con piccole spese.

Due guide pratiche nate nell’ambito dell’accordo sottoscritto nel mese di novembre 2022 con ENEA (Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), attraverso cui Assindatcolf (Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico) è entrata ufficialmente nella rete degli Opinion Leader della campagna nazionale Italia in Classe A, promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e finalizzata a promuovere un uso più consapevole ed efficiente dell’energia.

Assindatcolf ti assiste nella gestione del lavoro domestico.

Dal contratto alla busta paga, dalle ferie al TFR.

Assindatcolf Associati Ora

Scrivi ad Assindatcolf

per un dubbio o un consulto su questioni contrattuali